Come scegliere il colore delle pareti in camera da letto
E dormire tranquilli

Sapevate che il colore delle pareti della camera da letto può influenzare l’umore e la qualità del sonno? Ebbene si. È quindi fondamentale scegliere il giusto colore non solo in base ai gusti personali, ecco qualche suggerimento.

In base all’arredamento


L’arredamento che sceglierete per la vostra camera da letto è fondamentale per scegliere il colore delle pareti. Se ad esempio amate lo stile moderno con mobili chiari e minimal potrete spaziare da tinte più neutre a colori più accesi. Se invece preferite uno stile classico è sempre preferibile optare per tinte neutre per rispettare l’armonia della camera da letto.

In base ai pavimenti


Anche il tipo di pavimento influenza molto il colore delle pareti. L’idea principale è quella di mantenere una certa armonia per questo motivo se avete un pavimento scuro è meglio scegliere un colore chiaro per le pareti mentre, se avete un pavimento chiaro potrete decidere di osare un po’ di più con colori forti o accesi.

In base all’illuminazione


In qualunque stanza della casa è fondamentale capire l’ampiezza dell’illuminazione naturale prima di scegliere i colori delle pareti ma anche dei tendaggi. In caso di stanze poco illuminate con finestre piccole o con ostacoli esterni che non permettano alla luce del sole di entrare facilmente, meglio scegliere dei colori tenui e chiari per dare un senso di maggiore illuminazione. Al contrario se avete una stanza ben illuminata potrete anche scegliere colori più scuri non solo sulle pareti ma anche per le tende.

In base all’umore


È ormai assodato che i colori influenzano il nostro umore e, secondo la cromoterapia i colori migliori per favorire il riposo sono quelli freddi come l’azzurro, il blu, il viola, il verde o l’acquamarina. Il blu soprattutto infonde una sensazione di pace e tranquillità e forse è il colore più adatto alla camera da letto in tutte le sue nuance. Ovviamente scegliendo questo colore dovete tener presente tutte le regole citate sopra quindi evitate il blu scuro se avete una camera poco illuminata o con dei pavimenti scuri per evitare un senso di oppressione.

Per quanto riguarda i colori caldi come il rosso, l’arancio, il giallo sicuramente particolarmente affascinanti, sono da evitare nella zona notte. Questi colori infatti rappresentano la forza e l’attività e quindi non stimolano il riposo anzi, al contrario, inducono il cervello umano all’azione rendendo più complicato rilassarsi. È sconsigliato soprattutto se siete persone particolarmente ansiose o stressate.

Vuoi Informazioni?

Invia adesso la tua richiesta.

info@illettoabaldacchino.it