Le cause dell'insonnia
Come combatterla

Spazio Notte 16 apr 2019

L'insonnia è un disturbo comune che colpisce, nel nostro Paese, circa una persona su 10.
Sporadici episodi di difficoltà nell'addormentamento o di risvegli notturni capitano a tutti, ma quando questo accade con frequenza si va inesorabilmente incontro a diversi disagi.
La mancanza di riposo ha infatti differenti effetti negativi su corpo e mente: sul sistema immunitario, sulla capacità di rielaborare i vissuti e creare ricordi, sul funzionamento della tiroide e sugli equilibri ormonali, solo per citarne alcuni. Quel che è certo è che anche le giornate diventano difficili, ci si sente irritabili, nervosi, ansiosi o tristi, cala il rendimento fisico e quello lavorativo.

Aumenta anche il pericolo di incidenti stradali a causa della stanchezza e del mancato riposo dei muscoli oculari.

Ma quali sono le cause di questo fastidioso problema?


Se escludiamo motivazioni organiche, come ad esempio l'iperattività della tiroide o la menopausa, tra i principali responsabili dei problemi legati al sonno troviamo sicuramente stress, ansia, depressione e cattive abitudini collegate a stili di vita disordinati.

A queste cause si aggiungono quelli che vengono definiti fattori ambientali, tra i quali i più frequenti sono legati a rumori provenienti dall'ambiente (ad esempio il traffico), inadeguate temperature delle stanze (troppo calde o troppo fredde), la vicinanza di oggetti simbolo dell'attività di veglia come computer,scrivania ecc.. o ancora semplicemente un letto scomodo.

Cosa si può fare allora per prevenire l'insonnia? Quali i rimedi?


Il trattamento farmacologico non rappresenta la scelta prediletta per ogni tipologia di insonnia, mentre ci sono alcune regole alla base di una corretta igiene del sonno a cui si può sempre fare attenzione.

Alcuni accorgimenti utili e facilmente intuibili sono quelli riguardanti la sistemazione dell'ambiente in cui si dorme: la stanza dovrà dunque essere abbastanza buia, silenziosa e fresca (la temperatura ideale si aggira intorno ai 18-20 gradi). Il letto e il cuscino dovranno essere comodi, né troppo duri né troppo morbidi, l'arredamento essenziale e sarà utile allontanare tutti i dispositivi mobili.

cuscino
Scegliere il cuscino per dormire bene

Una certa regolarità nel ritmo sonno-veglia, andando a letto e svegliandosi sempre intorno agli stessi orari, evitando pisolini pomeridiani e l'utilizzo di tv e dispositivi mobili prima di coricarsi, sono attenzioni che aiuteranno a prendere sonno più facilmente.

Si possono assumere alimenti rilassanti come zucchine, fagiolini, patate bollite o macedonia, ed è consigliabile evitare di mangiare troppo durante i pasti serali. A ciò si possono aggiungere alcuni rimedi fitoterapici come infusi di melissa, passiflora o biancospino e tra le piante che inducono il sonno troviamo anche valeriana e luppolo.

Un bel bagno caldo un paio d'ore prima di andare a letto, una goccia di olio essenziale di lavanda sul cuscino e attività rilassanti, come la lettura di un buon libro, completano la lista dei consigli.

Secondo alcuni il rapporto con il sonno dipende anche dal nostro segno zodiacale

Scopri il letto più adatto a te

Buon riposo!

Vuoi Informazioni?

Invia adesso la tua richiesta.

info@illettoabaldacchino.it